Samsung Galaxy Tab A9+: recensione

Un tablet economico che tentenna nei posti giusti per mantenere un prezzo basso.

Il Samsung Galaxy Tab A9+ offre praticamente tutto ciò che potresti desiderare da un tablet economico. Design elegante, sistema operativo intuitivo e buone prestazioni. E’ la scelta perfetta se stai cercando un tablet Android per lo streaming multimediale e le normali attività quotidiane.

VANTAGGI

  • Design elegante
  • Buone prestazioni
  • Ottimi altoparlanti
  • Sistema operativo intuitivo

SVANTAGGI

  • Display migliorabile
  • Fotocamera non eccezionale
  • Ricarica lenta
  • Durata della batteria migliorabile

Samsung Galaxy Tab A9+: recensione

Samsung è conosciuta per i suoi smartphone, ma il colosso sudcoreano leader del settore della tecnologia produce anche un’eccellente gamma di tablet economici, inclusa la serie Tab A. Il Galaxy Tab A9+ funge da successore diretto del Tab A8 e grazie al suo schermo più grande da 11 pollici e ai magnifici quattro altoparlanti, rappresenta un’ottimo dispositivo mobile con un buon rapporto qualità / prezzo, oltre ad essere una valida alternativa economica alla linea dei tablet di punta Tab S9.

E se vuoi spendere ancora meno, puoi scegliere la versione “non plus” del Tab A9. Se, invece, il tuo obiettivo è la navigazione in Internet, potresti considerare di spendere leggermente di più e ottenere il supporto per il 5G, ma dovrai sottoscrivere un piano mobile mensile. Ecco le diverse configurazioni disponibili per il Samsung Galaxy Tab A9+ è disponibile:

  • Wi-Fi con 4 GB di RAM / 64 GB di spazio di archiviazione
  • Wi-Fi con 8 GB di RAM / 128 GB di spazio di archiviazione
  • 5G con 4 GB di RAM/64 GB di spazio di archiviazione
  • 5G con 8 GB di RAM/128 GB di spazio di archiviazione

Design

Il Samsung Galaxy Tab A9+ si piazza nella fascia di prezzo medio/bassa. Tuttavia, non sembra certamente un tablet economico. Presenta un design complessivo piuttosto premium con un corpo in metallo liscio e lucido che sembra abbastanza robusto. È disponibile in tre colori: Graphite, Navy e Silver.

Ha uno spessore di soli 6,9 mm, quindi più sottile del suo rivale, lo Xiaomi Redmi Pad SE. E’ leggero, pesa 480 g, facile sia da tenere in mano che da trasportare ovunque. C’è una singola fotocamera che sporge dal retro del tablet, insieme a una porta USB-C nella parte inferiore. Sul bordo sinistro (quando si tiene il tablet verticalmente) si trovano il pulsante di accensione e il bilanciere del volume.

Il dispositivo non ha un grado di protezione IP, quindi non è protetto da acqua o polvere.

Display

Sulla parte anteriore del Galaxy Tab 9+ è presente un bel display LCD da 11 pollici, con risoluzione 1200 x 1920 e frequenza di aggiornamento fino a 90Hz. Non si tratta di un display high-tech ma va benissimo per la maggior parte delle cose che dovrai fare.

Lo schermo è circondato da cornici leggermente più spesse rispetto a quelle presenti sui modelli più costosi. Ma non sono enormi, non disturbano mentre si guarda un film e offrono spazio sufficiente per tenere in mano il tablet senza correre il rischio di toccare accidentalmente il display.

La luminosità va bene se si guarda lo schermo in un ambiente interno. Tuttavia, non è facile vederlo all’aperto sotto la luce diretta del sole. Per cui, se stai cercando un tablet da portare in spiaggia per guardare i tuoi film preferiti, allora questo modello potrebbe non fare al caso tuo.

I colori offerti sono belli vivaci. Tuttavia, montando la tecnologia LCD il nero non è così profondo e intenso come otterresti con un display OLED.

Per quanto riguarda la frequenza di aggiornamento, i 90 Hz sono sufficienti per guardare video e animazioni in maniera fluida senza interruzioni. Tuttavia, la frequenza di aggiornamento a 90 Hz non è permanente. Puoi impostare la modalità “adattiva” che sceglie automaticamente la frequenza di aggiornamento in base a ciò che è in riproduzione, oppure impostare l’opzione standard a 60Hz.

Il display supporta il riconoscimento facciale per sbloccare il tablet, ma non lo sblocco tramite impronta digitale. Fortunatamente, il riconoscimento facciale funziona bene anche quando si indossano gli occhiali e in presenza di scarsa luminosità.

Prestazioni

Il Samsung Galaxy Tab A9+ è dotato di un chipset Qualcomm Snapdragon 695 di fascia media, abbinato a 4 GB di RAM e 64 GB di spazio di archiviazione, oppure 8 GB di RAM e 128 GB di spazio di archiviazione, sufficiente per la maggior parte delle attività di base.

Questa combinazione rende le prestazioni complessive sostanzialmente fluide per le attività quotidiane come navigare sul Web, guardare video, scorrere i social media e utilizzare gli strumenti di produttività. Tuttavia il caricamento di app più impegnative come quelle per i giochi risulta un pò lento.

Lo spazio di archiviazione disponibile potrebbe non sembrare molto. Tuttavia, tieni conto che è presente uno slot micro-SD per arrivare fino a 1 TB di spazio di archiviazione aggiuntivo.

Se pensi di utilizzare il dispositivo soprattutto per visualizzare video, rimarrai soddisfatto dei suoi quattro altoparlanti. Il suono riprodotto è ragionevolmente forte con una profondità sorprendente pur non supportando Dolby Atmos o altro software audio.

Software

Il Galaxy A9+ supporta Android 13, con in più OneUI 5.1 di Samsung. Questo non è l’ultimo sistema operativo disponibile, ma dovrebbe ricevere un aggiornamento ad Android 14 nel prossimo futuro.

Se hai già utilizzato uno smartphone Samsung, ne riconoscerai il layout e la sensazione. Samsung afferma che il tablet riceverà aggiornamenti fino al 2027, il che non è male. La navigazione è semplice e il layout è ben ottimizzato per il tablet, con le impostazioni a discesa che riempiono lo schermo anziché rimanere nell’angolo.

Avere Android sui tablet non è ancora l’opzione migliore. Questo però non c’entra molto con il software di Samsung, ma con il fatto che molte app non sono ancora state sviluppate per l’esperienza dei tablet Android sul grande schermo.

Sul Galaxy Tab A9+, Samsung supporta alcuni utili strumenti multitasking. Puoi utilizzare fino a tre app contemporaneamente in schermo diviso, oltre alla possibilità di aggiungere app in finestra. Puoi anche abilitare la modalità DeX sul tablet se lo desideri.

Avrai anche Google Suite (con alcune eccezioni tra cui Documenti e Fogli, ma possono essere facilmente scaricati), e app popolari come Netflix e Spotify.

Fotocamera

La fotocamera è la nota negativa del Galaxy Tab A9+. Per mantenere il prezzo basso, Samsung ha rinunciato a montare una fotocamera degna di nota. Ma se ci pensi un attimo, quanti usano il tablet per fare foto? La maggior parte delle persone utilizzano lo smartphone o, gli appassionati di foto, una fotocamera DSRL o mirrorless. Questo significa, che la scelta dell’azienda di sacrificare la qualità della fotocamera per contenere i costi, non è proprio una strategia sbagliata.

Il tablet monta una una fotocamera posteriore da 8 megapixel e una fotocamera frontale da 5 MP. La qualità non è eccezionale. Anche in situazioni di buona illuminazione le immagini prodotte risultano un po’ insignificanti. I colori non sono molto brillanti e in situazioni poco favorevoli la fotocamera fa fatica a mettere a fuoco i dettagli con risultati sbiaditi. È disponibile uno zoom digitale fino a 10x, ma meglio andare oltre 2x altrimenti l’immagine diventa tremolante e con grana visibile.

Entrambe le fotocamere offrono la registrazione video di base 1080p a 30 fps.

Batteria e ricarica

Il tablet monta una batteria da 7.040 mAh e visto che il display è di bassa tecnologia non richiede tanta energia allungando quindi la durata della batteria. Facendo un uso moderato del dispositivo, riuscirai ad utilizzare il tablet per un giorno prima di doverlo ricaricare. Per far durare la batteria ancora più a lungo, basta attivare la frequenza di aggiornamento standard di 60 Hz.

Parlando di ricarica, questa è piuttosto lenta. Sfortunatamente, il Galaxy Tab A9+ si ricarica solo fino a 15 W tramite il cavo USB-C incluso nella confezione. Questo significa che ci vorrà più di un’ora per ottenere una ricarica completa.