Miglior Biberon: quale scegliere nel 2024

I biberon sono sicuramente un ‘must have’ nella lista dei prodotti che accompagnano i neonati durante i loro primi mesi di vita.

Come per molti prodotti per l’infanzia, le opzioni disponibili sono molte. Dalle tettarelle anticoliche alle versioni in vetro, il mercato offre molte tipologie differenti di biberon che possono essere utilizzati fin dalla nascita. Abbiamo esaminato vari modelli sotto vari aspetti e scelto quelli che secondo noi sono i migliori.

Perché acquistare un biberon

Prima del lieto evento, ostetriche e ginecologi consigliano sempre di avere un piccolo kit di base per neonati. Questo dovrebbe includere una tutina, una confezione di pannolini, asciugamani di stoffa e anche un biberon.

Non sempre le cose vanno come previsto. Potrebbero esserci problemi con l’allattamento al seno, il latte materno potrebbe non è sufficiente, o semplicemente al bambino non piace attaccarsi. Indipendentemente dalla situazione, avere sempre un biberon affidabile a portata di mano offre la giusta sicurezza per ogni eventualità.

Cosa cercare quando si acquista un biberon

Cos’è importante quando si tratta di biberon? Diversi aspetti: forma ergonomica, materiale, tettarella confortevole e sistema anticoliche. Tuttavia, come per molti prodotti per neonati, le esigenze del bambino sono sempre il punto di riferimento per la decisione finale. Bambini diversi preferiscono forme, dimensioni e consistenze differenti. Una volta trovato un biberon con cui il bimbo si trova bene, quello è quello giusto.

In linea generale, ecco i fattori da considerare durante l’acquisto di un biberon:

  • Dimensione della tettarella: la dimensione della tettarella determina la quantità e la velocità del flusso del latte che fuoriesce. Questo può influire sulla digestione del bambino. Se la velocità è troppa elevata, il bimbo potrebbe inghiottire troppa aria e questo non va bene. Dovresti iniziare con un livello di flusso molto lento, 0-1 generalmente è quello indicato per i neonati da 0 a 3 mesi. Poi, man mano che il piccolo cresce, si può aumentare gradualmente la misura.
  • Materiale: i biberon dovrebbero essere privi di bisfenolo A (BPA), un prodotto chimico industriale che si trova in alcuni tipi di plastica ed è ritenuto dannoso per l’uomo. Fortunatamente, la maggior parte dei modelli in commercio ne sono privi. Tuttavia, l’assenza di BPA non è l’unico fattore da considerare. A volte le varianti in plastica tendono a scolorirsi e a graffiarsi facilmente. Le alternative sono i modelli in vetro. Sono più pesanti rispetto alle opzioni in plastica, ma sono un’opzione più sostenibile e possono durare per anni.
  • Caratteristiche anticoliche : I neonati di età inferiore a 6 mesi spesso soffrono di coliche. Fortunatamente, molti modelli hanno caratteristiche di design che mirano a impedire che l’aria in eccesso entri nel sistema digestivo del bimbo, dove può causare gas, reflusso e coliche.

I migliori biberon

È normale che i bambini allattati al seno all’inizio facciano fatica ad adattarsi al biberon. Ogni bambino è diverso e ha le sue preferenze. Per cui è difficile dire qual’è il miglior biberon. Tuttavia, in base a test ed esperienze, di seguito trovi i modelli più apprezzati sia dai genitori che dai bimbi.

Philips Avent

Il biberon Philips Avent Natural Glass è senza dubbio uno dei più apprezzati non solo dalle mamme ma anche dai bimbi. E’ un modello particolarmente indicato nel caso il piccolo venga allattato sia al seno che che con biberon.

Il design si distingue per la sua forma leggermente curva che favorisce la diminuzione di quantità di aria che il piccolo ingoia mentre beve il latte, riducendo così il rischio di coliche e formazione di gas nell’intestino del neonato. Inoltre, questa forma permetterà alle piccole manine del bambino di tenere facilmente il biberon.

Un’altro punto a favore, riguarda la forma del capezzolo: largo e piatto, che rilascia il latte solo quando il bambino succhia attivamente, imitando l’allattamento al seno.

E’ realizzato in vetro, che l’AAP consiglia come il materiale migliore per i biberon. Il vetro è resistente al calore e agli urti, quindi le bottiglie possono essere riscaldate o sterilizzate in tutta sicurezza nel microonde e pulite in lavastoviglie.

Misure per capezzoli: 0 mesi, 0+ mesi, 1+ mesi, 3+ mesi, 6+ mesi

Nuk Natural Sense

I biberon in plastica Nuk Simply Natural sono progettati per facilitare il passaggio dall’allattamento al seno al biberon. La tettarella è progettata pensando proprio a questo. Presenta vari fori per aiutare il flusso del latte a sembrare più simile all’allattamento. Ci sono tre, sei o nove fori nel capezzolo a seconda della misura utilizzata. È morbida e flessibile, con un bordo piatto per assomigliare al capezzolo della madre.

Il Nuk Simply Natural è adatto anche per i piccoli che soffrono di coliche in quanto è presente un’apposita una presa d’aria anti-colica che è utile per ridurre i sintomi. In aggiunta, è dotato dell’indicatore SafeTemp, che cambia colore quando il latte è troppo caldo.

Alcuni genitori dicono che questa bottiglia non sembra di fascia alta o ben fatta come altre. Ma a poco più di $ 6, questa è anche una delle bottiglie più convenienti della nostra lista.

Misure disponibili dei capezzoli: Lento, Medio, Veloce

Tommee Tippee Anti-Colic

Se il tuo piccolo sembra soffrire di gas o coliche, la forma della bottiglia è un fattore determinante. La forma curva aiuta a ridurre l’ingerimento di aria e i biberon in plastica di Tommee Tippee Advanced Anti-Colic soddisfano questa caratteristica.

Hanno anche uno speciale inserto a tubo che spinge le bolle d’aria sul retro del biberon, riducendo ulteriormente il gas. Inoltre, questo tubo anticoliche è dotato di un controllo della temperatura: diventa rosa se il latte è troppo caldo.

In aggiunta, il design a collo largo aiuta il bambino a succhiare meglio durante la poppata.

La consistenza e la forma dei capezzoli sono simili a quelli di un vero capezzolo, quindi è più facile per il bimbo passare dal biberon al seno. Il marchio offre anche due opzioni di tettarelle per neonati: flusso lento e flusso extra lento.

Misure dei capezzoli: 0+ mesi a flusso extra lento, 0+ mesi a flusso lento, 3+ mesi a flusso medio, 6+ mesi a flusso veloce

MAM Easy Start Anti-Colic Elements

Il biberon Easy Start Elements di Mam è adatto fin dalla nascita e offre numerosi vantaggi, compreso il sistema anticoliche, che funziona tramite una valvola posta sul fondo della bottiglia.

La valvola ha anche un altro scopo, quello di facilitare la sterilizzazione in modo facile e veloce, senza alcuna attrezzatura aggiuntiva. Basta svitare il biberon, allentare la base, riempirla con 20 ml di acqua, inserire la tettarella con l’anello a vite, posizionare sopra il biberon e il coperchio e mettere nel microonde.

Assolutamente convincente è anche la tettarella in silicone. La forma simmetrica si adatta bene alla piccola bocca del neonato. La bottiglia è leggera e comoda da tenere in mano.

Madela Slow Flow

Iniziamo subito ad evidenziare che il biberon Medela è progettato per essere usato col latte materno estratto, non con il latte supplementare.

La tettarella Slow Flow è stata progettata specificatamente come alternativa per le mamme che allattano al seno. Questo modello supporta le mamme dall’estrazione alla conservazione e al consumo del latte materno.

il biberon ha una capienza di 150 ml, è resistente ed è facile da pulire, sia in lavastoviglie che nel microonde.

Biberon a bocca larga o standard

La sola forma della bottiglia fa la differenza. Dovrebbe essere modellata nel modo più ergonomico possibile. Allattare i bambini con il biberon più volte al giorno per circa mezz’ora è relativamente estenuante. Non è raro che madri e padri soffrano di tendinite all’articolazione del pollice nel primo anno di vita del loro piccolo. Pertanto, dovrebbe essere un requisito fondamentale che la bottiglia si adatti bene alla mano.

In linea generale, ci sono due forme, standard e a bocca larga, ed entrambe presentano vantaggi e svantaggi:

  • bottiglia a bocca larga (sul biberon, non sulla tettarella): il biberon può essere riempito più facilmente, è più facile da pulire, il latte si raffredda più velocemente:
  • bottiglia standard: stretto con collo largo. Si adatta meglio alla mano, il latte rimane al caldo per più tempo, serve un imbuto per essere riempito.

La forma della tettarella

Oltre alla forma del biberon, è importante anche la forma della tettarella. Come per la scelta del ciuccio, è il bambino che decide quale biberon utilizzare. Quasi tutti i produttori offrono tettarella a forma naturale o simile al seno materno.

Le forme sono divise in rotonde, simmetriche e asimmetriche. Il consiglio è quello di far provare al piccolo tutte e tre, in modo che possa scegliere quella con cui si trova meglio.

Biberon in vetro o plastica

I biberon possono essere realizzati in vetro o in plastica. Entrambi i materiali presentano vantaggi e svantaggi. In ogni caso, il requisito base è che sia privo di sostanze nocive. Se sulla confezione sono presenti informazioni come BPA e BPS free, questo è un ottimo segnale.

  • Biberon in vetro:Particolarmente igienico e facile da pulire, resiste a differenze di temperatura, durevole, inodore, naturalmente privo di Bisfenolo-A, facile da rompere;
  • Biberon in plastica: Leggero, quasi infrangibile, adatto per congelare il latte materno, rischio di inquinamento, può scolorire, può assorbire gli odori.

Sistema anticolica nei biberon

Le coliche sono un incubo per molti genitori, soprattutto nei primi tre mesi di vita. Il sintomo è il dolore addominale causato da troppa aria nell’addome. Gli effetti sono pianto intenso, urla per ore, stomaco gonfio, gas. Ecco perché un biberon dotato di sistema anti coliche è l’ideale.

Come pulire i biberon

L’igiene è particolarmente importante quanto si tratta di neonati. Residui di latte o altre sostanze nel biberon portare alla formazione di batteri. Per questo motivo, tutte le parti devono essere accuratamente lavate dopo ogni poppata.

Molte bottiglie sono lavabili in lavastoviglie, ma è sempre preferibile lavare a mano con acqua tiepida e un detersivo adatto ai bambini. Alcuni consigliano di sterilizzare o far bollire il biberon e la tettarella dopo ogni utilizzo. Tuttavia, se tutto viene sempre lavato accuratamente, dovrebbe essere sufficiente una sterilizzazione regolare in un vaporizzatore o in acqua bollente ogni tre-sette giorni.

La tettarella va sempre sostituita quando si rompe, si scolorisce o inizia ad assottigliarsi. Le tettarelle in silicone sono rigide mentre il lattice è più morbido, quindi hanno una resistenza diversa. Assicurati di controllarle regolarmente.

Come sterilizzare i biberon

Sterilizzare i biberon è fondamentale per eliminare i batteri nocivi per il piccolo. Esistono 3 metodi principali di sterilizzazione:

  • acqua bollente
  • sterilizzatori chimici
  • sterilizzatori a vapore.

Per maggiori dettagli, consulta il nostro articolo sulla sterilizzazione dei biberon.

Altri articoli ―