Smart HomeSmart SpeakersCome aggiungere dispositivi a Google Home e Google Assistant

Come aggiungere dispositivi a Google Home e Google Assistant

Google Assistant è un esperto nel collegarsi ad altri dispositivi smart, con altoparlanti intelligenti come Google Home, Google Nest Mini e Nest Hub che fungono da hub per il controllo di luci, serrature, telecamere, termostati e altro. Tuttavia, aggiungere dispositivi a Google Home può sembrare confuso se sei alle prime armi con la tua smart home. Quindi, come aggiungere dispositivi a Google Home? Con questa guida, imparerai in dettaglio come aggiungere un dispositivo smart a Google Home.

 

Come aggiungere un dispositivo a Google Home

Per aggiungere un dispositivo a Google Home, hai bisogno di:

Quando si tratta di collegare un nuovo dispositivo alla tua casa intelligente, spesso ci sono due passaggi da seguire. Per prima cosa, configurare il nuovo dispositivo smart utilizzando la sua app (app del produttore). Poi aggiungerlo ad una piattaforma per smart home come Google Home o Amazon Alexa.

Questi sono i due passaggi che è sempre consigliabile effettuare, e nell’ordine indicato. Quindi, prima si collega e configura il nuovo dispositivo intelligente all’app del produttore e solamente dopo, aggiungerlo ad un dispositivo come, appunto, Google Home o Google Nest Hub, per ottenere il controllo vocale del dispositivo.

Alcuni dispositivi, come ad esempio le lampadine intelligenti di Philips Hue, possono essere collegati a Google Home. Ma, sebbene questo funzioni abbastanza bene nella maggior parte dei casi, può implicare che il dispositivo abiliti meno funzioni e meno personalizzazioni.

 

1. Configurare il dispositivo

Innanzitutto, inizia con la configurazione del dispositivo smart home (lampadine, prese, ecc.) secondo le istruzioni del produttore. In genere, la configurazione del dispositivo è semplicissima e comprende il collegamento del dispositivo all’alimentazione e la connessione alla rete Wi-Fi. Poi, a seconda del dispositivo, potrebbe anche essere necessario scaricare l’app del produttore per accedere a tutte le funzionalità, come ad esempio per le luci Philips Hue.

Inoltre, se il dispositivo necessita di un bridge (come per i dispositivi Philips Hue o Ikea), è necessario prima configurare anche il bridge.

 

2. Aggiungere il dispositivo nell’app Google Home

Una volta che hai configurato il tuo nuovo dispositivo intelligente secondo le indicazioni del produttore, è arrivato il momento di aggiungerlo a Google Home tramite l’app Home di Google. Quindi:

  1. apri l’app Google Home che hai precedentemente installato sul tuo dispositivo mobile Android o iOS.
  2. Nella schermata principale, clicca sul simbolo “+” che vedi nell’angolo in alto a sinistra.
  3. Nel menù che si apre, tocca Configura dispositivo.
  4. Qui hai due scelte. La prima opzione è configurare un nuovo dispositivo, che è solo per i dispositivi di Google e per i dispositivi Made for Google. Se selezioni questa opzione, l’app ti chiederà di scegliere una casa e poi eseguirà la scansione della tua casa e ti chiederà quale dispositivo vuoi configurare. La seconda opzione, compatibile con Google Home, è nel caso tu abbia un dispositivo di terze parti, come ad esempio Philips Hue. Vedrai un elenco dei servizi per la casa intelligente che funzionano con Google Home. Ce ne sono molti e quelli già collegati al tuo account Google sono mostrati in alto. Fare clic sul marchio del dispositivo che devi aggiungere e segui le istruzioni del produttore del dispositivo.
  5. Premi “Fine” quando hai finito.

 

aggiungere dispositivi Google Home

 

3. Rinomina i dispositivi nell’app Google Home

L’app Google Home mostra tutti i tuoi dispositivi, raggruppati in base alle stanze, nella schermata principale.

È possibile modificare il nome dei prodotti per facilitarne il controllo tramite i comandi vocali di Google Assistant.  Quindi potrai usare nomi come “lampada soggiorno” o “presa cucina”, piuttosto che strani nomi di prodotti.

Per farlo tocca il dispositivo che si desideri modificare e poi tocca l’icona a forma di ingranaggio in alto a destra per entrare nelle impostazioni del dispositivo. Poi clicca su Informazioni del dispositivo e vedrai il nome del dispositivo. Toccalo e riuscirai a modificarlo.

Con alcuni dispositivi, toccandoli dalla schermata principale dell’app Google Home, si accederà direttamente alle impostazioni del dispositivo

 

aggiungere dispositivi Google Home

 

4. Aggiungi un dispositivo a una stanza

Google Home raggruppa i diversi dispositivi in stanze. Ogni stanza è mostrata nella schermata principale insieme ai dispositivi che contiene. Ovviamente, sei tu che puoi scegliere quali dispositivi assegnare ad una stanza. Per farlo:

  1. Nella schermata principale dell’app Google Home, fai clic sul nome della stanza e poi tocca l’icona a forma di ingranaggio in alto a destra nella schermata.
  2. Tocca Scegli dispositivi e da qui potrai aggiungere e rimuovere i gadget a tuo piacere. In alternativa, puoi fare clic su un singolo dispositivo esistente o uno nuovo non ancora assegnato. Poi clicca sull’icona a forma di ingranaggio in alto a destra per accedere alle impostazioni del dispositivo, quindi tocca Informazioni del dispositivo e poi Posizione per assegnare una nuova stanza.

E’ anche possibile rinominare una stanza. Per farlo, tocca il nome della stanza nella schermata principale, quindi vai alle impostazioni della stanza tramite l’icona a forma di ingranaggio, tocca il nome della stanza e inserisci quello che preferisci.

 

Altre guide su Google Home e Google Assistant

Articoli correlati